Simon McQuoid parla del sequel di Mortal Kombat, Notevoli assenze

Simon McQuoid parla del sequel di Mortal Kombat, Notevoli assenze

Dopo tanta attesa, il riavvio di Combattimento mortale ha fatto il suo debutto. Finora, il film sta raccogliendo reazioni contrastanti da parte di fan e critici, ma ha portato sul grande schermo molti personaggi iconici del leggendario franchise. Sebbene la storia sia leggermente diversa da quella che i fan di lunga data avrebbero potuto aspettarsi, apre le porte a un sequel (o più di uno). Il regista Simon McQuoid è pronto a girare ancora Combattimento mortale , soprattutto se i fan lo chiedono.

'I sequel sono un po' complicati perché non puoi ignorarli del tutto, perché non sarebbe una mossa intelligente, ma nessuno di noi ha usato la 's-word'. Non ne parleremmo mai in modo approfondito perché sentiamo di dover mettere tutta la nostra energia in questo film', ha detto parlando con Varietà . “Detto questo, se i fan ne vogliono un altro, non sta a noi decidere; spetta ai fan decidere. Quindi, abbiamo bisogno di un paio di pezzi di falegnameria che sappiamo possono portarci da qualche parte perché c'è un tesoro di cose che è proprio lì'.

Il regista ha aggiunto che un ipotetico sequel sarebbe 'un po' più femminile', elogiando i 'fantastici' personaggi femminili del franchise. Inoltre, conterrebbe probabilmente Johnny Cage e Kitana, alcuni dei personaggi più importanti mancanti nel riavvio.

IMPARENTATO: Recensione di Mortal Kombat (2021): un nuovo Kamp Klassic?

McQuoid ha quindi spiegato perché da allora non c'è un torneo nel film Combattimento mortale è noto per mettere i combattenti l'uno contro l'altro nell'arena. Il regista ha dichiarato che non volevano rifare ciò che i fan hanno visto nella ripresa di Paul W. S. Anderson del 1995.

'La storia è nata dall'idea che non volevamo solo rifare il primo film', ha detto. “Se guardi Combattimento mortale L'evoluzione nel corso dei decenni, che si è evoluta e cresciuta oltre l'idea del torneo. Questo è ovviamente essenziale nel DNA di Combattimento mortale , ed è uno dei fondamenti, se guardi a dove è andata a finire la storia. L'idea di un torneo all'interno di un copione informa una certa struttura e ritmo. Non volevamo davvero servirlo. Per servire un'idea di torneo, devi costruirla in un certo modo. Quindi sono state un paio di ragioni per cui è andata a finire in quel modo.

Combattimento mortale è disponibile nelle sale e HBO Max.

Hai guardato Combattimento mortale ? Vorresti vedere di più Combattimento mortale film? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Lettura consigliata: Mortal Kombat X Vol. 3: L'isola del sangue

Partecipiamo al programma di affiliazione Amazon Services LLC. Questo programma pubblicitario di affiliazione fornisce anche un mezzo per guadagnare commissioni collegandosi ad Amazon.com e ai siti affiliati.