Recensione: Batman: La morte in famiglia è principalmente un repack ingannevole

Recensione: Batman: La morte in famiglia è principalmente un repack ingannevole

I personaggi dei fumetti raramente rimangono morti, ma per un po' sembrava che Jason Todd potesse farlo. Come parte di una reazione generale all'idea che Batman avesse persino bisogno di un Robin durante i tristi e crudi anni '80, i fan hanno votato via telefono per la morte di Todd nei fumetti. Il secondo Robin non era del tutto da incolpare. di Frank Miller Il Il ritorno del cavaliere oscuro e l'allora in lavorazione di Tim Burton Batman il film ha ricontestualizzato Batman come un pazzo minaccioso. E Robin ha appena ricordato al grande pubblico Burt Ward, in un'era in cui l'Adam West Batman non era decisamente cool nei circoli dei fan.

Da allora tutto ciò è cambiato, con il Batman del 1966 ora generalmente apprezzato per quello che era, e Jason Todd torna come Cappuccetto Rosso. Quindi è strano ottenere una versione moderna della trama che chiedeva ai fan di votare per la vita o la morte di Jason. Morte in famiglia come un film d'animazione, ora disponibile in digitale e Blu-ray, sembra uno strano valore anomalo... e un modo cinico di riconfezionare vecchio materiale.

I film interattivi sono stati qualcosa che l'industria dell'intrattenimento tenta ogni volta che la tecnologia lo prevede, ma raramente prendono piede. Con i videogiochi sufficientemente avanzati da sembrare film coinvolgenti, i fan non hanno bisogno di film reali per offrire loro scelte di ramificazione limitate. Tuttavia, è un modo per provare in modo creativo e duplicare l'opzione di voto del fumetto originale. Anche se succede molto prima. Piuttosto che fungere da culmine della storia, la possibile morte di Robin avviene all'inizio, con tre opzioni date allo spettatore questa volta. (Nota: queste opzioni si verificano solo su Blu-ray; la copia digitale non consente tale interattività.)

IMPARENTATO: Recensione: Superman: L'uomo di domani

Se Robin muore, come nel fumetto, quel percorso non consente ulteriori scelte; idem quello in cui Robin si riprende miracolosamente. Ma se si opta per Batman che salva Robin, si presentano diversi ulteriori punti di scelta.

Purtroppo, la maggior parte di questo materiale non è nuovo, ma è stato riproposto Batman: Sotto Cappuccetto Rosso , in cui Jason morì e fu resuscitato da Lazarus Pit di Ra's al Ghul. Scegli la morte di Robin e piuttosto che ottenere qualcosa di simile all'originale Morte in famiglia fumetto, ottieni di nuovo quella storia. Anche se Batman aggiunge incessantemente la narrazione fuori campo a tutto per ricontestualizzarlo. È qualcosa che può funzionare nei pannelli dei fumetti, ma è dannatamente quasi fatale per un film d'animazione. Soprattutto considerando che Batman di solito non è così loquace.

Scegliere la vita per Robin può far sì che lui diventi ancora Cappuccetto Rosso, o forse Hush, il primo fumetto falso in una resurrezione di Todd. Joker, Black Mask e Talia vengono coinvolti e Jason può trasformarsi o meno nel male. In un'alternativa, la telecamera virtuale si sofferma sui cadaveri bruciati dei personaggi principali per alcune immagini da incubo. Indipendentemente dalle scelte fatte, il film non dura mai più di 31 minuti, il che non sembra molto. Più lunga è una storia, più ramificazioni avrebbero le diverse scelte, e questo mantiene le cose abbastanza basilari.

Tra le voci, il Joker di John DiMaggio si distingue di più, per non aver cercato di imitare l'archetipo Cesar Romero/Mark Hamill. È particolarmente divertente quando gli echi di Futurama 's Bender è arrivato. Ma è piacevole sentire che Joker ha interpretato solo un ragazzo normale impazzito. Bruce Greenwood va bene come Batman, ma parla troppo, poiché è cinicamente necessario per riutilizzare il filmato esistente.

IMPARENTATO: Recensione: Justice League Dark: Apokolips War

Le caratteristiche bonus includono quattro cortometraggi animati precedentemente pubblicati, ora con una traccia di commento bonus. La qualità varia da quella con la morte di Neil Gaiman in un racconto che è più legittimamente strappalacrime di qualsiasi altra animazione DC DTV, a un'avventura di Adam Strange che è essenzialmente una scusa per mettere in scena un Fanteria dello spazio - lotta contro gli insetti. Nel mezzo abbiamo il sergente. Versioni da combattimento rock dei mostri Universal e lo Straniero Fantasma che affronta un culto soprannaturale in stile Manson.

Purtroppo, il commento su questi e Morte in famiglia non coinvolge i registi. Invece, è dato da ex DC quotidiano i collaboratori Amy Dallen e Hector Navarro, che probabilmente irritano a morte chiunque conosca davvero i loro fumetti. Sprigionano di tutto e, a un certo punto, confrontano il sergente. Rock corto per entrambi Salvate il soldato Ryan e James Bond. Si comportano anche come se nessuna delle tecniche di narrazione coinvolte fosse mai stata usata prima in un film da nessuno.

IMPARENTATO: Recensione: Deathstroke: Knights & Dragons

Chiunque abbia collezionato film d'animazione DC finora non ha assolutamente bisogno di questi rimaneggiamenti riscaldati con scarsi nuovi extra. I bambini potrebbero trovare divertente l'aspetto interattivo, ma alcuni dei luoghi in cui va la storia non sembreranno sicuramente appropriati per gli spettatori più giovani. Allora per chi è fatto? Il cliente occasionale più ingenuo, si deve presumere. Anche se non hai mai visto un film DTV DC prima, questo potrebbe essere divertente per un po'.

Alla fine, però, i tifosi meritano di meglio di questo.

Grado: 1/5

Acquisto consigliato: McFarlane Toys DC Multiverse Earth -52 Batman (Red Death) e The Flash Action Figure Multipack

Partecipiamo al programma di affiliazione Amazon Services LLC. Questo programma pubblicitario di affiliazione fornisce anche un mezzo per guadagnare commissioni collegandosi ad Amazon.com e ai siti affiliati.