INTERVISTA: James Franco parla di Spider-Man 2!

Franco dice che è fantastico tornare a lavorare con Tobey, Kirsten e il regista Sam Raimi. “C'è stato un ottimo rapporto. Sai, c'è qualcosa che riguarda i film. A volte sembra che, legato al baseball o allo sport, sia un po' come un All-Star Game in un modo in cui hai un gruppo di giocatori bravi, ma non si sono davvero uniti e hanno lavorato come una squadra. Ho un piccolo gruppo teatrale a cui appartengo che sono davvero abituati a lavorare insieme, e c'è qualcosa in questo. C'è stato un po' di quello che è tornato. Penso che aggiunga solo che se si suppone che Peter sia mio amico da molti anni, mi aiuta a conoscere un po' Tobey. E solo un ottimo rapporto con Sam, solo un livello di comfort più elevato e poter lavorare con lui con più facilità'.

Questo rapporto aiuta nei personaggi di Harry e Peter. 'Immagino che all'inizio del primo film sia stato stabilito che Harry ha difficoltà a farlo a scuola e ad adattarsi. È stato espulso da molte scuole. Probabilmente ha vissuto un'esistenza isolata solo a causa del suo background. È solo una specie di ragazzo problematico. Quindi, quando incontra Peter, che è molto genuino, e in realtà gli allunga una mano e lo aiuta con i suoi compiti a scuola e gli mostra gentilezza, Harry si attacca a quello perché è così raro e non ha davvero visto quel tipo di attenzione o gentilezza in qualsiasi altra parte della sua vita. Gli opposti si attraggono.'

Per quanto riguarda Tobey come attore, “In tutte le scene che facciamo insieme, in questo film e nel film precedente, ci sono state molte discussioni con lui, Sam, me e altri attori coinvolti. Quindi tutto è molto ben discusso. Non lo so, mi sembra una specie di studente di cinema e recitazione. So che molti attori guardano molti film, ma c'è un altro livello di studio o serietà quando guarda le persone, credo. Non direi che la sua performance sembra calcolata, ma pensa molto bene. Il trucco dell'essere un attore è far sembrare tutto spontaneo e penso che lo faccia. Penso che sia un ragazzo molto premuroso e un attore molto premuroso'.

Il nostro nuovo cattivo in Spider-Man 2 è Doctor Octopus (aka Doc Ock), interpretato da Alfred Molina. Franco ha commentato l'unicità di lavorare con questo personaggio. «Be', penso che Alfred abbia dovuto affrontarlo molto più di me. In ogni scena in cui mi trovavo con Alfred c'erano probabilmente da sei a otto ragazzi in nero che controllavano le braccia proprio dietro di lui. Era insolito. Doveva farlo per ogni scena. Sono sicuro che è stato un po' difficile'.

Cosa accadrà presto nella carriera di Franco? Bene, il suo prossimo film si chiama 'Annapolis' alla Disney. 'È diretto da Justin Lin che ha girato un film intitolato 'Better Luck Tomorrow' che è stato ripreso da MTV Films e ha fatto colpo al Sundance'. Franco interpreta un saldatore cresciuto a Baltimora ed è ammesso all'Accademia Navale. 'È una specie di pecora nera, ma si dimostra nella squadra di boxe'. Nessun altro è stato ancora scelto e le riprese non inizieranno fino a metà agosto.

Spider-Man 3 ? C'è Franco? “Sì, questa è una delle domande più frequenti che ricevo. I film sono abbastanza fedeli ai fumetti. È lo spirito dei fumetti. Non è un segreto che Harry diventi il ​​secondo Green Goblin, o Green Goblin 2, ma so che ho già parlato un po' con Sam del terzo e non accadrà nulla di ovvio. Non credo, non è che rifaremo il numero uno. Non mancheranno le sorprese'.

Tiro per Spider-Man 3 dovrebbe iniziare nel gennaio 2006.

Fonte: Chuck the Movieguy